Migliori integratori per capelli 2018

Cosa sono gli integratori per capelli?

Quando mi hanno chiesto di parlare di integratori per capelli mi sono subito domandata quale potesse essere la mia reazione nel ricordare il periodo in cui io stessa ho usato un integratore capelli, consapevole che le vitamine per capelli sono davvero importanti in determinati periodi della mia vita, della nostra vita. Le vitamine per capelli poi le vedremo bene, possono essere già pronte in un mix di vitamine o si può prediligere una vitamina specifica soltanto. Questo articolo cercherà di spiegare quale sia il miglior integratore per capelli, perché il miglior integratore per capelli sarà quello che ci farà risanare il cuoio capelluto e il capello in sé. Dobbiamo dire che ci sono anche ottimi integratori per capelli e unghie, integratori per crescita capelli e alcuni di questi funzionano anche parecchio. L’integratore per capelli e unghie può essere una soluzione per fare tutte e due le problematiche insieme. Gli integratori per far crescere i capelli sono quelli più cercati in assoluto. Io stessa, in un momento di grande stress, ho vissuto il problema di una perdita eccessiva di capelli e ho scelto un integratore che potesse aiutarmi in questo momento difficile. Ma quali sono i migliori integratori per capelli in assoluto? Probabilmente è soggettivo e poi dobbiamo affidarci a quelle che sono le recensioni che troviamo on line perché i migliori integratori per capelli in assoluto sono quelli che hanno fatto molto bene a tanta gente e che sono molto quotati e rispettati sul web. La caduta dei capelli è un problema comune e la ricerca di integratori sempre molto attiva, non c’è nulla di meglio, infatti, di guardare sul web quali sono gli integratori per capelli più venduti e le opinioni della gente su quello che è il vero valore del prodotto. Sono le opinioni a rendere un prodotto più o meno valido, parliamo di integratori per capelli che hanno bisogno di un bel po’ di controlli per essere giusti per noi, per i nostri problemi. Abbiamo vitamine per rinforzare i capelli, vitamine per la caduta dei capelli e noi stiamo solo cercando di fare al meglio il nostro lavoro proponendovi diversi integratori per capelli e diverse recensioni, ancora differenti integratori per capelli e i tanti prezzi che dobbiamo tenere in considerazione prima di fare il nostro acquisto. Dobbiamo capire, informandoci con tutti i mezzi a nostra disposizione quale integratore per capelli sia davvero migliore. E mi piace l’idea di un confronto anche tra integratori alimentari per capelli perché è anche mangiando meglio che i nostri capelli possono essere migliori. E su questo davvero non possiamo dire nulla, perché al di là del prodotto già uno stile di vita più sano può aiutarci davvero a migliorare la nostra situazione.

Perché i capelli non sono al top?

integratori per capelliCredo che prima di parlare di integratori sia giusto parlare del perché i nostri capelli non siano mai particolarmente al top in determinati momenti della nostra vita e che, come in tutte le cose che hanno a che fare con la nostra vita, sarebbe meglio pensare di prevenire o di curare al primo sintomo evidente di un problema estetico ma anche di salute che può portarci a stare parecchio male, sia dal punto di vista mentale che fisico. Avere dei capelli radi o sfibrati è un problema serio, che di certo non possiamo prendere sottogamba.

Perché i capelli non stanno bene? Per gli ormoni di solito, cioè sono i livelli ormonali che fanno sì che i capelli stiamo meglio alle donne. Infatti le donne soffrono con i capelli verso la menopausa perché gli estrogeni nutrono il capello. E i capelli stanno male con tanti androgeni, per questo i capelli degli uomini sono pochi. Anche i geni fanno il loro perché la sensibilità e la salute del capello hanno anche una componente genetica. Di solito un padre avrà pochi capelli come il suo di padre o il suo di nonno. Anche uno stress psichico o emotivo porta il capello a soffrire. Così come il cambio di stagione. Infatti i capelli d’estate crescono di più e da settembre in poi i capelli si diradano. Un po’ come la muta degli animali, da cui geneticamente deriviamo. Anche eccessive tinture, piastre, permanenti, shampoo aggressivi possono rovinare i capelli. Come dicevo prima anche mangiare bene fa la sua bella differenza. Infatti qui parliamo di integratori, quindi di sostanze vitaminiche che vanno a supplire mancanze del nostro organismo. Allora è bene anche pensare di mangiare meglio perché mangiando meglio il nostro capello si nutre meglio. Non è per forza la soluzione di tutti i mali, non vorrei sembrare un santone che propone una dieta miracolosa per far crescere i capelli ma qualcosa di diverso può succedere nel momento in cui la nostra chioma riprende vigore.

Allora pensiamo che possa farci bene e diamoci un po’ di informazioni utili per far star meglio il nostro capello. In pratica i capelli sono fatti di cheratina che è una proteina ricchissima di aminoacidi solforati che si trovano sia nella carne che nel pesce che nei legumi in maniera meno evidente. Un buon integratore per capelli allora dovrà contenere proteine come la cisteina, la taurina, la metionina e l’arginina. Anche i minerali vanno assunti regolarmente, infatti molte volte dimentichiamo di prenderli anche dal cibo, perché questi vengono considerati micronutrienti. Comunque zinco, ferro, magnesio e rame sono quelli più importanti da assumere. Anche gli antiossidanti e le vitamine sono fondamentali. Si trovano negli agrumi, nel kiwi, nei frutti di bosco, nei broccoli, nel tè ma in generale in quelle che sono la frutta e la verdura di stagione. Flavonoidi, vitamina C, acido folico, vitamina E di solito sono presenti negli integratori per capelli. Alcune volte, quindi, una dieta sbagliata può fare peggio ai nostri capelli. Ad esempio una dieta vegana troppo rigida può impoverire i nostri capelli, così come mangiare troppe fibre. Perché mangiare troppe fibre fa male? Perché impediscono al nostro organismo di assumere i minerali giusti, li fanno disperdere o espellere con maggiore facilità. Anche mangiare poche proteine, sia animali che vegetali, porta a una malnutrizione e quindi alla perdita di capelli. Poca frutta e verdura fanno il resto. In questi casi va benissimo assumere degli integratori alimentari che siano in grado di migliorare il nostro aspetto fisico partendo dall’interno. Ma non per forza questa dell’alimentazione è una risposta sufficiente, abbiamo un sacco di altre situazioni che possono portare ad avere capelli stressati o deboli. Il cibo non è, purtroppo, la panacea di tutti i mali.

Perché le persone dovrebbero acquistare integratori per capelli?

Onestamente se abbiamo capito che i capelli rispondono ai livelli ormonali è anche vero che parliamo di differenza tra uomo e donna proprio perché la donna ha gli estrogeni e l’uomo gli androgeni che fanno già di per sé cadere il capello. Dobbiamo anche dire che la caduta dei capelli ha un gene ereditario ma può anche essere causata da un trauma o da un grande stress. Questo è un periodo molto brutto per i nostri capelli, di solito settembre e ottobre sono i mesi in cui perdiamo più capelli in assoluto. D’estate la crescita è più veloce, anche se, per esperienza personale, devo ammettere che il riccio con l’acqua di mare soffre parecchio. Non è neppure tanto la stagione, i capelli sono indeboliti dai trattamenti aggressivi che facciamo dal parrucchiere e anche da tutta una serie di prodotti per la cura del capello che poi non è così tanto curativo. Abbiamo già parlato dell’alimentazione e non voglio neppure dare la colpa alla dieta vegana perché non è solo colpa del veganesimo, è molto colpa di quello che siamo e di quello che vogliamo mangiare noi. Non dobbiamo neppure pensare che quello che siamo sia sempre e solo frutto di ciò che mangiamo. Mangiare bene ci fa vivere meglio ma perdere i capelli, in alcuni periodi dell’anno, è fisiologico. Quando cadono e il cuoio capelluto lavora normalmente quei capelli vengono sostituiti. Se invece abbiamo dei problemi possiamo valutare la grande capacità della biotina di essere fondamentale per i nostri capelli e per la cute. Se manca i capelli si indeboliscono e la sua mancanza può portare a mancanza di appetito, debolezza, varie infiammazioni e anche depressione. Questo tipo di vitamina viene chiamata vitamina H. Serve tantissimo ad attivare enzimi che curano il metabolismo di carboidrati e acidi grassi e devo dire che si trova spesso in fegato, uovo, latte e lievito.

Moltissimi studi danno per certo che la biotina serva per i capelli, questo è più che chiaro. Ci sono moltissimi integratori che contengono biotina e questo tipo di trattamento rende il capello più pettinabile e più resistente. Con questi integratori si può anche fermare la caduta dei capelli e rinforzarli in maniera evidente.

Va anche detto che a volte riusciamo a mangiare bene ma ci sono degli impedimenti fisici che non ci permettono di ingerire biotina a sufficienza. A quel punto dobbiamo fare degli studi approfonditi per capire quello che abbiamo e come curarci. Ovviamente anche in questo caso io non sto parlando di un miracolo senza senso e sono anche molto sicura di parlare solo di un aiuto e non di un miracolo di ricrescita di capelli se uno è calvo da anni. Parlo, però, sempre e comunque di un prodotto che fa molto bene alla nostra testa e questo è indiscutibile.

Ci vuole sempre cura dei propri capelli, non quando è troppo tardi, bisognerebbe usare shampoo e balsamo più naturali possibili, i più delicati possibili. L’uso di prodotti aggressivi fa sì che i capelli si danneggino, che siano sfibrati, stanchi e secchi. Anche il cuoio perde compattezza, i pori si chiudono e non c’è nulla che possa poi fermare la caduta del capello. Anche per quanto riguarda il cibo abbiamo capito che dobbiamo mangiare bene e anche cercare di non stressarci più del dovuto. Come possiamo mantenere i capelli sani? Prodotti bio, piastra non troppo cocente, se possibile evitare il phon per un’asciugatura che sia naturale. Dieta equilibrata e stress al minimo. Alcuni sostengono che stress e capelli non siano per forza correlati, io personalmente sono convinta dell’esatto contrario. Se un soggetto è sotto stress sia chiaro che i capelli ne soffrono e anche parecchio.

Di quali ingredienti sono costituiti gli integratori per capelli?

Al di là della biotina di cui abbiamo parlato parecchio in questa prima parte di articolo non posso non parlarvi della niancina, che è molto presente in quella che è l’idratazione del cuoio capelluto e della pelle. Dobbiamo anche dire che fa benissimo il ferro perché rende i capelli brillanti e anche parecchio forti. ll ferro fa molto bene quando abbiamo i capelli sottili. Lo zinco è favoloso invece per renderli lucenti, così come le vitamine del gruppo B servono per rendere belli e resistenti capelli, unghie e pelle. La vitamina C è antiossidante quindi serve per i tessuti e per il collagene. La vitamina E serve a ricostruire i tessuti e anche la microcircolazione. Ognuno di questi ingredienti, se miscelati bene, possono aiutare a rinforzare i capelli, possono aiutare nel farli ricrescere.

Fascia di prezzo media degli integratori per capelli

Devo ammettere che anche in questo caso non so darvi un prezzo medio decente che possa farvi capire davvero quanto spendere per un buon prodotto. Personalmente diffiderei da quei prodotti che costano poco perché qui si tratta di salute dei propri capelli e sarei molto più portata a spendere un po’ di più per un prodotto migliore. Io stessa, che ho sofferto per anni di capelli stressati, ho sempre pagato fiale più di cento euro. Ma è anche giusto, per me, quando sai che un prodotto è buono e quando hai voglia di lavorare bene con la tua salute, spendere un po’ di più per essere in grado di proteggere cuoio e capelli e rigenerare cuoio e capelli. Posso dire, però, per chi ha voglia di spendere meno soldi che ci troviamo davanti a un bel giro di affari perché abbiamo anche prodotti, da supermercato, che costano tipo un paio di pizze da asporto e basta. Bisogna capire che budget abbiamo e quanto abbiamo voglia di investirci.

Quanto sono affidabili gli integratori per capelli?

Io ho una grande passione per gli integratori, ho una grande passione anche per quelli che sono gli integratori alimentari, sempre che abbiamo capito che questi non siano miracolosi e che i capelli non ricrescono come per magia e non si perde peso solo integrando i pasti con barrette dietetiche. Questo vorrei che fosse chiaro per farvi capire che certamente fanno bene ma è anche tutto il contorno che fa bene ai nostri capelli. Innanzitutto non penso sia giusto ma è così: se il gene è ereditario poche cose serviranno a non farci cadere i capelli, questo sia chiaro. A mio avviso, se la questione non è poi tanto grave, un integratore può aiutare tantissimo, soprattutto a migliorare quella condizione tra alimentazione e stress che di solito rende il capello spento e debole. Una buona combinazione, con un buon integratore e buoni prodotti per i capelli, renderà tutto più luminoso e nutriente, questo non può che essere una soluzione considerata affidabile.

In quali situazioni gli integratori per capelli sono i più utili?

Io penso sempre che ci sia un tempo per cui questi integratori siano utili, un lasso di tempo in cui un integratore è davvero la scelta migliore che riusciresti a pensare per i tuoi capelli. Bisogna anche dire che dobbiamo comprare sempre prodotti di qualità perché solo così potrà fare effetto.

E quanto tempo ci vorrà per vedere qualche risultato? Il tempo che intercorre per vedere dei miglioramenti è sempre tra 1 e 3 mesi, questo è il periodo in cui si possono vedere dei miglioramenti. Anche in questo paragrafo ho intenzione di ripetere che questi integratori integrano, appunto, nutrienti e quelle vitamine che dovremmo prendere dal cibo. Ma se non riusciamo ad assimilare quello che il cibo ci dona non possiamo non immaginare che un integratore così buono non possa fare del bene ai nostri capelli e alla nostra cute, che poi è quello che ci interessa. Ovviamente non è solo nel cibo che dobbiamo trovare il fattore decisivo per la perdita dei nostri capelli, quindi sarebbe il caso di cambiare quelle che sono le abitudini sbagliate che ci fanno stare peggio. La prima di queste abitudini che incide moltissimo su quello che è il vissuto dei nostri capelli è certamente lo stress, credo la prima causa per cui abbiamo i capelli deboli. In questa situazione è chiaro che se l’integratore fa qualcosa per i nostri capelli è altrettanto chiaro che se non si elimina lo stress non è che si può fare poi più di tanto. State più calmi, mangiate meglio, dormite le ore che dovete dormire e vedrete che sarà tutto migliore. Un’altra causa molto comune è quella della caduta dei capelli durante la stagione autunnale. Questo è un retaggio del nostro essere animali, c’è la muta del pelo in autunno. Anche mangiare frutta e verdura di stagione invece del cibo da fast food può aiutare tantissimo a stare meglio, perché il grasso del cibo rende i capelli deboli e grassi e questo non va affatto bene. Anche una dieta drastica è capace di cambiare il destino dei nostri capelli, soprattutto se parliamo di diete fai da te in cui vengono eliminati una serie di cibi. Dobbiamo sempre considerare di andare da un nutrizionista per una dieta bilanciata, non abbiamo di certo bisogno di non mangiare cose grasse o carboidrati senza una guida medica. Potrebbe essere la cosa più sbagliata in assoluto. Nel caso della genetica e di un gene ereditario, beh, poco c’è da fare. Sarebbe più giusto pensare a un trattamento differente, come un trapianto di capelli che, negli ultimi anni, non è più posticcio o fatto male come tanti anni fa. E’ davvero difficile, se fatto bene e con criterio, scoprire se qualcuno ha fatto un trapianto o meno.

Il mio consiglio vero, soprattutto se non abbiamo nessuna idea del perché i capelli cadano e se non vediamo nessun miglioramento anche mangiando meglio o prendendo integratori è di parlare con il nostro medico e di fare una serie di analisi per capire se sono problemi ormonali o la tiroide. Credo, però, a questo punto, fare una bella cernita di quelli che sono gli integratori in vendita e che tipo di ingredienti ci siano all’interno delle confezioni e quali dosaggi servono a dare questa o quest’altra azione mirata. Devo anche dire che bisogna essere costanti, non si può pensare di iniziare la cura, dimenticarsene e poi riprenderla dopo mesi. Bisogna iniziare bene e lavorare bene per circa un paio di mesi prima di vedere i primi risultati. Comunque un paio di cicli di cura all’anno, tipo in primavera e in autunno non possono che fare bene. Oltretutto le bombe di integratori insieme non fanno altro che male, quindi è bene scegliere un integratore e farlo al meglio.

Quelli che sono gli ingredienti li abbiamo già visti e letti. Il migliore è a detta di tutti la biotina, diciamo quello che è considerato il più efficace. Per aiutarci con la forfora abbiamo la vitamina B3 e anche quella B5. E so di per certo che la forfora sia una rottura di scatole antiestetica niente male. Lo zinco livella gli squilibri ormonali, quindi aiuta i bulbi dei capelli a rigenerarsi. Il ferro aiuta a irrobustire i capelli ossigenando il sangue e quindi migliorando la salute delle cellule. La vitamina C, come la E, serve a creare collagene e quindi anche nuovi tessuti. La vitamina D, invece, è strettamente collegata all’alopecia. Se non abbiamo vitamina D può essere che viviamo problemi di alopecia. La vitamina D è nel pesce, nelle uova e nella luce del sole. Sarebbe meglio, comunque, incorporare un bel po’ di grassi buoni nella dieta come gli omega 3 che sono super presenti nel pesce e nell’avocado. Poi è bene prendere proteine dalla frutta e dalle verdure, invece che mangiare la carne che di solito fa male. Altro consiglio, fondamentale, è perdere un po’ di tempo in più nello scegliere i prodotti per capelli. Lo so che molte volte non ne sappiamo nulla ma troppi siliconi, troppi solfati, troppi parabeni ci fanno davvero male. Poi evitate di stare sotto al phon bollente per ore, i capelli ne soffrono davvero tanto. Sarebbe meglio usare un phon tiepido o un diffusore che ci metterà più tempo ad asciugare ma li asciugherà naturalmente senza stressarli. Basta con le cere, con i gel, con le lacche, tutte queste cose danneggiano i nostri capelli, soprattutto se sono prodotti da banco del supermercato da pochi euro. Altrettanto le tinte o le decolorazioni chimiche da fai da te. Anche tenere sempre la coda o lo chignon, portare per lungo tempo un cappello in testa, tutto questo può fare malissimo ai nostri capelli, sfibrandoli in maniera definitiva.

Quante volte, anche nella mia di vita, mi sono trovata a vivere degli inverni molto travagliati con dei capelli spenti e sfibrati che cadevano a ciocche. Avendo i capelli ricci è molto facile che siano più deboli, soprattutto se sono sottili come i miei. Nel momento in cui mi sono trovata in questa situazione la mia prima soluzione è stata quella di usare cappelli e code di cavallo per non far sì che la gente si accorgesse di questa situazione molto poco carina. Ma va anche detto che questo non ha fatto che peggiorare la situazione. I capelli cadevano sempre più, così come era chiaro che fossero sempre più stressati e sfibrati. Invece di fare cure sono stata per mesi in questa situazione di stallo peggiorando e arrivando al minimo storico, soprattutto nella parte del ciuffo che è stata da sempre il mio punto debole. Dopo mesi vado da un professionista e questo inizia a fare una serie di manovre per aiutare i miei capelli. Integratore e poi saune per rimuovere gli strati stressati di sebo.

Con una buona dieta alimentare e una certa attenzione nei confronti dei capelli il pericolo di una calvizie incipiente fu scongiurato con un paio di cicli di integratore.

Vantaggi e svantaggi dell’utilizzo di integratori per capelli

integratore capelliLo svantaggio, in questi casi, è sbagliare integratore o prendere un integratore scadente che può di certo capitare se non si conosce bene quello che si vuole. E trovo che la cosa sia davvero poco interessante, soprattutto se vogliamo che ci siano dei risultati reali, dei miglioramenti reali ai nostri capelli. E’ molto interessante, invece, sempre prendere informazioni su quelli che sono i nostri problemi e quelli che sono i prodotti che ci possono fare del bene. Non possiamo mica scegliere un integratore a caso non sapendo neppure cosa c’è dentro? Io non sono così e non ragiono così dopo anni di delusioni ma so altrettanto bene che non c’è nulla di peggio di una persona che non ha neppure voglia di prendersi un po’ di tempo per scegliere il prodotto migliore per sé. Questo è sbagliatissimo, abbiamo la tecnologia che ci aiuta, persone che hanno la capacità di raccogliere notizie e scrivere articoli informativi e non c’è davvero nulla da temere. Abbiamo voglia di fugare dei dubbi? Allora dobbiamo leggere recensioni e notizie e poi scegliere l’integratore migliore. Il vantaggio, appunto, se scegliamo il giusto integratore è quello di trovarci un prodotto che davvero fa del bene ai nostri capelli e può alimentare la nostra autostima e il nostro cuoio capelluto.

Come scegliere gli integratori per capelli?

Perché non leggiamo le recensioni? Perché non leggiamo mai le etichette? Perché non ci concentriamo nello scegliere i prodotti che hanno al loro interno principi attivi che ci fanno del bene? Se abbiamo voglia di fare le cose bene allora dobbiamo impegnarci un po’ di più. Possiamo andare dal parrucchiere, se è un professionista di quelli bravi, e scegliere quali prodotti usare anche grazie alla sua competenza. Possiamo andare dal nostro medico e chiedergli se dobbiamo fare delle analisi e capire per quale ragione i nostri capelli stanno cadendo. Perché se il problema è tiroideo o ormonale di certo si può curare. Così come l’alimentazione, che va curata in tutto e per tutto. Ma un buon integratore va scelto, in maniera determinata, solo e sempre capendo quale possa essere il nostro problema e poi scegliendo un prodotto buono, che faccia davvero bene per noi. E allora è bene anche spendere qualche soldo in più, perché questo è quello che ci sembra essere davvero il punto fondamentale. Lo so che non è per nulla piacevole scegliere un prodotto che costa qualcosa in più ma è bene scegliere un buon prodotto perché sarà il buon prodotto che ci farà del bene. Qui stiamo parlando di qualcosa che fa bene al nostro corpo, quindi leggiamo recensioni, leggiamo etichette, informiamoci il più possibile.

Suggerimenti sull’uso di integratori per capelli

Non iniziamo a usare integratori quando è troppo tardi. Qui abbiamo già detto che non stiamo mica parlando di miracoli. E noi ai miracoli ci crediamo fino a 99. Perché quello che ci interessa è comprare un prodotto buono, che faccia del bene ai nostri capelli rovinati o che riesca, in un tempo stabilito, a migliorare la caduta dei nostri capelli. Non dobbiamo perdere tempo. E comunque c’è sempre la possibilità che questa cosa non serva a nulla. Ma il punto non è quello, il punto è essere in grado di scegliere quello che ci serve per migliorare la nostra vita. Allora dopo tutto questo articolo abbiamo capito che è bene farlo il prima possibile, lavorarci alacremente per circa 2 mesi senza perdere la speranza o senza dimenticare di prendere l’integratore e poi vedere come va. Perché ci sono calvizie ereditarie che non si possono risolvere ma ci sono anche tante possibilità che forse, per nostra non conoscenza, non sappiamo neppure ci siano. Scegliamo sempre il prodotto che ha il miglior rapporto qualità – prezzo, quello che ha le recensioni migliori. Solo così saremmo sicuri di scegliere il meglio.