Migliore Piastra per onde

Giocare con i miei capelli, provare nuovi stili, nuove acconciature, e trasformarli per avere un look diverso ogni giorno è uno dei miei passatempi preferiti. Purtroppo, il tempo di una donna è limitato, e andare di sola spazzola e phon è ormai superato da un pezzo. Tra gli strumenti essenziali per lo styling della capigliatura, si sta facendo sempre più popolare un nuovo arrivato, la piastra onde larghe.

BaByliss C260E Revisione

Recensione

BaByliss – un nome una garanzia. Dai saloni di parrucchiere di Parigi a tutto il mondo, questa storica azienda ha inventato le piastre per capelli. Quindi, chi meglio di Babyliss può conoscere la complessa arte dell’arricciatura? Noi pensiamo che la piastra Babyliss C260E sia tra le migliori in commercio, se non la migliore in assoluto.

piastra ondeLa C260E Easy Wave è una piastra con ferro ondulante, che ti permette di ottenere onde “effetto spiaggia”. Il rivestimento in titanio garantisce la protezione totale dei capelli. La piastra è disponibile in un unico colore – con manico grigio antracite ed il ferro arricciante in colore naturale – e modello. Il design più assottigliato di altre piastre rende la C260E molto maneggevole e comoda da usare. Si tratta di un modello perfetto per creare onde medie o strette dall’aspetto molto naturale. Il rivestimento in titanio delle piastre riesce a distribuire il calore in maniera uniforme su ogni ciocca, riducendo al minimo lo stress termico dell’arricciatura.

La Piastra a ferro doppio ondulante Easy Waves della Babyliss pesa 830 grammi, è alta 7 cm, lunga 39,5 cm e larga 14,2 cm. Il ferro ha un diametro di 15 mm, e la piastra è dotata di un cavo girevole. Rispetto ad altri prodotti, il rapporto qualità prezzo è imbattibile.

I Pro

  • una piastra perfetta ad un prezzo altamente competitivo
  • la piastra è dotata di un tappetino termico, per riporla in sicurezza durante l’uso
  • si riscalda in un attivo
  • ha due livelli di temperatura
  • le beach waves durano per giorni, e non serve usare lacche o cera

I Contro

  • Il modello è disponibile in un solo colore
  • non è adatta per arricciare capelli molto corti l’arricciatura abbastanza stretta darebbe ai capelli uno sgradevole effetto cespuglio
 

BaByliss BAB2269TTE Revisione

Recensione

BaByliss è un’azienda che da oltre 50 anni sta rivoluzionado il settore dello styling, poiché riesce sempre ad anticipare le esigenze di tutte le donne, proponendo accessori e soluzioni in grado di valorizzarle al massimo. La piastra ad onde BaByliss BAB2269TTE Pro Tourmaline Plus non fa eccezione.

piastra onde largheSi tratta di una piastra perfetta per la creazione di onde molto naturali e morbide. Questo risultato è dato dai tre ferri in tormalina, ciascuno del diametro di 2 cm, che regalano un effetto mosso ai tuoi capelli.

Noi abbiamo provato questa piastra, e l’abbiamo trovata abbastanza pesante da usare, ma il risultato finale dello styling secondo noi è imbattibile, e non può essere ottenuto da modelli di piastre più leggeri o maneggevoli. Se non si vuole usare questa piastra da sole, il consiglio è di farsi aiutare da un’amica, poiché raggiungere la nuca può essere piuttosto difficile.

Questa piastra BaByliss ha una temperatura minima di 140 gradi, e la temperatura massima raggiunge I 220 gradi. Cambiare la temperatura è molto facile, grazie alla rotella che troverai sul manico. La piastra è dotata di tre ferri che si incastrano, e quindi danno ai capelli un’arricciatura unica. Il rivestimento in tormalina riesce a proteggere i tuoi capelli meglio della ceramica, dando loro lucentezza. La piastra raggiunge la temperatura di utilizzo in soli 30 secondi, ed è perfetta per ogni tipo di capelli.

I Pro

  • 25 livelli di temperatura, per ricci di ampiezza e durata diversa
  • tappetino termico per appoggiare e custodire la piastra in sicurezza
  • cavo girevole, per evitare l’ingombro
  • le piastre in tormalina emettono ioni negativi, per dare più lucentezza ai tuoi capelli

I Contro

  • con circa 800 grammi di peso, si tratta di una piastra molto meno maneggevole delle altre
  • e’ piuttosto difficile da usare sul dietro della testa, a meno che non ci si faccia aiutare da qualcuno
 

Remington S6280 Revisione

Recensione

Remington nasce come azienda che produce, tra l’altro, fucili. Sorpresa? Nel tempo Remington ha diversificato la sua produzione e messo a disposizione del pubblico anche accessori di bellezza. La piastra Remington S6280 Ondulata è quindi una garanzia di robustezza e funzionalità, come ogni altro prodotto della Remington.

piastra per ondeLa Remington S6280 ha tre ferri arriccianti dalla forma arrotondata, per creare onde di grandezza media. Anche questa piastra crea un’arricciatura dall’effetto naturale. E’ dotata di un rivestimento in ceramica e tormalina, che è antistatico, e quindi non solo offre la massima protezione contro il calore: lascia anche i tuoi capelli lucenti.

Il riscaldamento della piastra è velocissimo, anche in questo caso. La temperatura è regolabile da 150 a 210 gradi. Si tratta di una piastra dalla linea più sottile delle altre piastre ad onde. Con 35,5 cm di lunghezza, 15,1 cm di larghezza e 8 cm di altezza la Remington S6280 è un po’ più grande delle piastre liscianti. Le maggiori dimensioni però sono indispensabili ad ottenere un risultato di tutto rispetto in termini di arricciatura.

La Remington S6280 si adatta alla perfezione a tutti i tipi di capelli, ed è dotata di un sistema di spegnimento automatico, che interrompe l’alimentazione elettrica della piastra dopo 60 minuti di inattività. In questo modo, anche se dimentichi la piastra accessa, non hai preoccupazioni.

I Pro

  • il sistema di spegnimento automatico dopo 60 minuti
  • la linea affusolata
  • il rivestimento in tormalina e ceramica elimina l’elettricità statica e lascia capelli morbidi

I Contro

  • si tratta di una piastra relativamente poco maneggevole, poiché pesa un po’ in più delle piastre liscianti
  • non è adatta a creare ricci molto stretti, ma a realizzare arricciature larghe o medie
  • è difficile da usare sui tagli corti o molto corti
 

Junma F-15 Revisione

Recensione

Azienda del Sol Levante, Junma è una newcomer sul mercato italiano, ma non lasciatevi ingannare! Si tratta di un marchio molto noto sia nel Regno Unito che in America, grazie alla qualità dei prodotti proposti, ed al rapporto qualità/prezzo veramente imbattibile. La piastra ad onde F-15 è un po’ il cavallo di battaglia di questa azienda.

piastra a ondeLa piastra ad onde Junma F-15 ha un design veramente innovativo. Si tratta di una piastra arricciante triferro, che offre risultati di livello professionale in termini di effetto dell’arricciatura, ma anche di tenuta dei ricci. A differenza di tutte le altre piastre, la F-15 ha non tre, ma ben 5 rami arriccianti, tutti rivestiti in ceramica, per donare sempre la massiam lucentezza ai tuoi capelli.

La F-15 si riscalda in circa un minuto, ed ha una temperatura massima di 210 gradi, regolabile. Il manico antiscivolo consente sempre di mantenere una presa perfetta sulla piastra, per arricciature davvero imbattibili. La linea della F-15 è leggermente più ampia del solito, ma la piastra è davvero comodissima da usare perché per aprire i rami arriccianti basta esercitare una leggerissima pressione sulla levetta nella parte finale del manico – quella rivolta verso la piastra per intenderci.

La Junma F-15 dona un’arricciatura sia ampia che media, ed è idealle per ogni tipo di capello. Con un prezzo davvero minimo, questa piastra si situa sulla fascia di prezzo bassa del mercato, ma noi riteniamo che la sua verà qualità superi di molto, ma di molto il suo prezzo.

I Pro

  • il design altamente innovativo, con 5 ferri arriccianti in ceramica
  • la facilità di apertura dei ferri arriccianti
  • il prezzo davvero imbattibile

I Contro

  • la Junma F-15 non è adatta a creare ricci stretti
  • questa piastra a onde dà il meglio di se sui capelli medi o lunghi
  • come tutte le piastre a onde, è un po’ voluminosa e quindi non si presta ad essere usata come piastra da viaggio
 

D90 tripla onda Revisione

Recensione

Se non conosci Dune 90, ti diciamo subito che si tratta di un’azienda che da oltre 25 anni è al servizio dello hair styling e dell’estetica, grazie ai suoi prodotti di alta qualità e tecnologicamente all’avanguardia. La piastra a onde D90 Tripla Onda non fa eccezione.

piastra capelli mossiQuesta piastra è semplicemente favolosa ed ultramoderna nel design. Realizza un’onda tripla, consentendo un effetto “beach wave” praticamente perfetto, grazie alla curvatura particolare delle due piastre in ceramica.

La piastra si riscalda in soli 30 secondi, e riesce a realizzare onde perfette su qualsiasi tipo e qualità di capelli. Basta seguire le istruzioni sul settaggio della temperatura. Un’arricciatura normale, piuttosto ampia, si realizza lavorando con temperature intorno ai 160 gradi. Per onde di grandezza media e piuttosto resistenti, il consiglio è di settare la piastra sui 180 gradi. L’effetto super-riccio, molto resistente e rigido, è dato da temperature intorno ai 200 gradi.

La D90 ha le classiche dimensioni delle piastre ad onde, con i suoi 35 cm di lunghezza, 8,4 cm di altezza, e 13,2 cm di larghezza. Ma è più leggera di prodotti simili, ed infatti pesa solo 621 g. Si tratta di un peso davvero minimo, che la rende ideale per tutte quante creano le onde da sole, e di solito trovano un po’ difficile lavorare sulla nuca o sulla parte posteriore della testa.

Questa piastra è inoltre dotata di un led che lampeggia quando si raggiunge la temperatura desiderata, ed è venduta con una garanzia di ben 24 mesi!

I Pro

  • permette di realizzare onde molto strette e resistenti
  • la leggerezza la rende più facile da utilizzare sulla nuca
  • il design ed il colore davvero moderni

I Contro

  • per ottenere un risultato perfetto, va usata in modo molto accurato, stirando i capelli con lentezza
  • ha soli tre livelli di temperatura
  • è disponibile nel colore giallo, ma non in altri colori, quindi anche se ha un design vivace ed allegro non sempre si abbina perfettamente ai colori del tuo arredamento
 

Nata come oggetto professionale per parrucchieri, comincia ad essere sempre più diffusa anche nelle case. Vediamo di cosa si tratta, che differenza c’è tra la piastra onde, la piastra classica e quella per boccoli. Parleremo anche di come scegliere la migliore a seconda dei materiali, delle funzionalità e degli accessori disponibili, di quanto spendere e di come usare la piastra onde larghe al meglio.

Cos’è la piastra onde?

La piastra onde, anche detta piastra onde larghe, o piastra triferro, è uno strumento per lo styling dei capelli che permette di realizzare acconciature mosse, ondulate ed effetti ricci molto particolari, eleganti e dal sapore vagamente vintage. Questo tipo di piastra, sempre più diffusa tra i parrucchieri, è molto semplice da utilizzare anche a casa. Nonostante sia un po’ più ingombrante e pesante delle altre tipologie di ferri per i capelli, è l’ideale per chi vuole realizzare acconciature anni ’40, o avere capelli con effetto spiaggia, ma sempre setosi e dall’aspetto curato.

Quali sono le differenze tra la piastra per onde e altri tipi di piastre?

piastra onde

Il principio della piastra onde è lo stesso di qualsiasi piastra: un corpo centrale riscaldato, collegato ad un manico, che, emettendo calore ad alte temperature, fissa i capelli nella forma desiderata.

A differenza della piastra classica, utilizzata per fare i capelli lisci, le piastre arriccianti, sia quella per i boccoli che quella per fare onde, hanno il corpo centrale cilindrico, o conico, e non piatto. Su questo corpo riscaldato vengono arrotolate – nel caso della piastra per boccoli – o distese – nel caso della piastra onde larghe – le ciocche. Il risultato, a seconda delle tecniche utilizzate, può essere un boccolo di diverse dimensioni, una morbida arricciatura o una perfetta ondulatura. Le piastre arriccianti, dunque, come suggerisce la parola stessa, non servono a stirare i capelli, né a renderli più lisci.

La piastra per onde si distingue da quella arricciacapelli semplice e dalla piastra per boccoli, perché presenta tre cilindri, invece che uno. Questo è il motivo per cui viene talvolta chiamata piastra triferro.

Sono in vendita modelli anche a cinque cilindri, che sono più ingombranti e pesanti, ma velocizzano notevolmente i tempi d’uso sui capelli molto lunghi.

Usare la piastra onde larghe richiede un po’ di tempo in più rispetto a quanto ne richieda usare la piastra per boccoli. Dunque, se stai scegliendo quale piastra capelli mossi acquistare, ricordati di bilanciare il tempo che hai a disposizione, con la varietà di acconciature che vuoi andare a realizzare. In ogni caso, i risultati dell’uso della piastra a onde larghe sono davvero eccezionali e duraturi!

Il Design della Piastra a Onde

Diciamo da subito che il design della piastra per onde è diverso da quello della classica piastra lisciante:
  • le piastre ad onde sono leggermente più grandi, e quindi più ingombranti, soprattutto la piastra onde larghe. Ciò è perché l’unità arricciante deve necessariamente avere una certa ampiezza, che aumenta le dimensioni della piastra
  • la piastra per fare le onde in genere ha i ferri arriccianti esposti. Quando usi la piastra di tipo classico l’unità lisciante è interamente racchiusa tra i bracci della piastra, e quindi coperta dal rivestimento della piastra. La piastra onde professionale o casalinga che sia invece ha il ferro che in parte fuoriesce dalla linea della piastra
  • la piastra onde non è ancora disponibile nella versione da viaggio. Non escludiamo che con i progressi del design ben presto riuscirai a trovare anche una piastra capelli mossi che potrai infilare comodamente in valigia o in borsa. Ma per il momento dovrai accontentarti di un accessorio un po’ più grande

Quali sono i materiali più usati nelle piastre onde?

Nella scelta della migliore piastra ad onde è essenziale saper riconoscere tutte le componenti di questo accessorio. Come mai? Per tre motivi:

  1. perché le piastre ad onde di qualità più scadente o anche contraffatte di solito sono prive della maggior parte di questi componenti
  2. per capire come funziona ogni parte della piastra
  3. perché anche se le piastre hanno componenti diversi, sapendo quali sono le parti della piastra ad onde riesci anche a capire se la piastra che stai pensando di acquistare vale veramente il prezzo che costa.

Passiamo subito quindi a vedere quali sono le parti della piastra per onde:

  • Il ferro doppio, o in alcuni casi anche triplo. Banale? Fino ad un certo punto. Se sei esperta di piastra ad onde sai sicuramente che il ferro doppio è il cuore della piastra ad onde. Infatti, ti permette di dare un effetto ondulato ai capelli, per ottenere look diversi. Ma pensa a chi non ha mai acquistato una piastra onde, e si ritrova a guardare un prodotto dal prezzo magari basso, che non ha il ferro doppio. Tutti devono essere informati
  • Il regolatore di tensione. Si, sappiamo che forse ti sembra un po’ troppo tecnica come descrizione. Ma il regolatore di tensione è un dispositivo che “dice” alla piastra, con quale tensione di corrente elettrica deve funzionare. La tensione di ingresso della piastra deve essere di 230 V. Se è diversa, ad esempio di 110, allora probabilmente si tratta di un falso prodotto in un certo Paese che non nominiamo
  • Il regolatore di temperatura. E’ una componente indispensabile. Se non c’è non riesci a regolare il calore della piastra. Regolare il calore è importante, poiché il tipo di arricciatura è determinato dall’ampiezza dell’unità arricciante, ma anche dal calore. Un’arricciatura a temperature maggiori, poi, dura più a lungo
  • Il coperchio di sicurezza. Coprire la piastra immediatamente dopo l’uso, quando è ancora caldissima, è importante. Soprattutto se in casa hai bimbi piccoli o animali, che potrebbero toccarla accidentalmente e scottarsi
  • Un display incorporato, che indica la temperatura. Si tratta di una componente che trovi nei modelli di fascia più alta. Non è essenziale per un buon funzionamento della piastra, ma ne rende l’uso più comodo

Le piastre onde possono essere realizzate in alluminio, o rivestite in ceramica, tormalina, titanio.

  • piastra onde largheLa piastra capelli mossi in alluminio è la più economica. Fa il suo dovere ma ci mette tempo a riscaldarsi e non distribuisce il calore in modo omogeneo, dunque non è tra le più “gentili” nei confronti della fibra del capello e può, col tempo, causare doppie punte
  • La piastra onde rivestita in ceramica ha, rispetto a quella in titanio, il vantaggio di distribuire il calore in modo omogeneo e costante, e scivolare più delicatamente sui capelli. Questo fa sì che la chioma risulti più lucida e morbida rispetto a quando si usa una piastra in semplice alluminio. Scegli una piastra onde in ceramica se cerchi risultati ottimali. Ma attenzione! il rivestimento tende a consumarsi con il tempo, quindi, se si vuole far durare più a lungo, bisogna fare attenzione a pulirla dopo ogni utilizzo
  • La piastra per onde in tormalina, aggiunge ai vantaggi di quella in ceramica, la capacità di rivestire il capello con una leggera patina trasparente, per un effetto “brillante” maggiore e capelli ancora più lucenti
  • La piastra onde in titanio, infine, ha il vantaggio di riscaldarsi molto velocemente, ed è per questo la preferita da chi non sopporta aspettare quindici minuti che il ferro arrivi alla temperatura giusta prima di cominciare ad usarlo

Accessori e funzionalità utili:

La piastra onde funziona più o meno come una piastra normale. Sorpresa! Ma è tutto vero. Conosci sicuramente come funziona la piastra normale:

  1. le due piastre liscianti in ceramica, tormalina, o altro materiale distribuiscono il calore generato da un’unità centrale
  2. basta chiudere i capelli entro le piastre liscianti, far scivolare la piastra lungo le lunghezze

ed il gioco è fatto! La piastra ad onde funziona esattamente in base allo stesso principio. Ma con un’importante differenza. Dove? Ma nella forma del ferro! Infatti, in commercio trovi piastre ad onde con ferro doppio, ma anche la piastra onde triferro.

Semplicemente si tratta di un ferro dalla forma ondulata, anziché della classica piastra lisciante rettangolare. La piastra triferro ha un ferro con tre ondulazioni anziché due.

Il numero di ondulazioni della piastra ti permette di creare onde più ampie o più strette, come preferisci. Quindi se hai i capelli liscio-spaghetto potrai realizzare il sogno di avere ricci o boccoli perfetti.

Se hai ondulazioni e vuoi accentuarle, il gioco è fatto – basterà passare la piastra per avere ricci più stretti e più mossi. La possibilità di regolare l’ampiezza delle onde ti consente di creare effetti ondulati, mossi, ricci o molto ricci come preferisci. L’unico limite all’arricciatura è dato dalla tua fantasia e creatività.

La piastra ad onde finora era un accessorio disponibile solo nei saloni di parrucchieri, ma grazie ad internet adesso possiamo acquistarlo anche noi, ed ottenere risultati professionali a casa.

Tra i principali accessori e funzionalità da tenere d’occhio prima di acquistare una piastra a onde per riuscire a valutare al meglio il rapporto qualità prezzo di ogni prodotto ci sono:

  • Il manico. Meglio se ergonomico e antiscivolo, per avere una buona presa, usare lo strumento in modo confortevole e ridurre i rischi di bruciarsi
  • Il cavo girevole. Questo particolare è piuttosto importante se si sta cercando un prodotto duraturo, in quanto la prima parte a rompersi e a determinare la fine della vita di una piastra per capelli è proprio l’attaccatura del cavo elettrico
  • La presenza di pulsanti e schermo LCD per regolare e visualizzare la temperatura raggiunta
  • Le punte anti scottatura, anche dette termo isolanti, che, impedendo al calore di arrivare alle parti più esterne della piastra del ferro, la rendono ancora più semplice e sicura da usare
  • La presenza di un supporto di sicurezza o di un materassino termo resistente, per appoggiare momentaneamente il ferro durante l’utilizzo senza doverlo spegnere
  • La funzione di spegnimento automatico dopo un certo numero di minuti di inutilizzo – di solito 60 minuti. Elimina qualsiasi rischio nel caso in cui si dimentichi di aver lasciato il ferro acceso in bagno
  • Il generatore di ioni negativi, per avere un effetto antistatico, ed evitare che i capelli volino verso l’alto dopo averli ondulati
  • La capacità di riscaldarsi e arrivare alla temperatura desiderata in meno di due minuti. Questa funzione è molto importante per non rischiare di acquistare qualcosa che poi non si ha mai il tempo di utilizzare. Tenete presente che usare la piastra capelli mossi su una lunghezza media, richiede tra i 20 e i 30 minuti
  • Cavo elettrico extra lungo (2 – 3 metri).  Fondamentale se si hanno poche prese della corrente in giro per la casa, o come nel mio caso, non ce ne sono affatto in bagno

Consigli su come usare la piastra onde al meglio

Come ogni ferro per capelli, la piastra per onde può essere usata su ogni genere di capello. Per avere i migliori risultati, usala su capelli asciutti, lisci e spazzolati attentamente, in modo che non ci siano nodi.

Prima di usare qualsiasi piastra è sempre consigliato usare un prodotto termo protettivo su tutta la capigliatura, in modo da non danneggiarla con il calore e causare doppie punte. Questo semplice passaggio, spesso ignorato, è quello che fa la differenza tra capelli perfetti e capelli distrutti nel lungo periodo, quando si usano temperature elevate.

piastra per ondeIl funzionamento della piastra per onde è semplicissimo. Per vedere come fare, puoi chiedere, la prima volta, al tuo parrucchiere di usarla, oppure andare su YouTube, dove ci sono decine di tutorial che mostrano tutti i dettagli per ottenere il massimo dalle diverse tecniche di acconciatura. Innanzitutto si dividono i capelli in sezioni. Partendo dalla parte più vicina alla testa della ciocca più vicina alla nuca, si posizionano le sezioni di capelli sulla piastra a onde già riscaldata. Quando si giunge alle sezioni laterali, si partirà invece dal punto in cui si vuol far partire l’onda. Ogni pezzo di ciocca va tenuto in posizione per 15 – 20 secondi. Una volta messo in piega un pezzo di ciocca, basta rilasciare la piastra e farla scivolare leggermente verso il basso, continuando ad ondulare tutta la lunghezza. Consiglio del parrucchiere: fai corrispondere la prima onda delle sezioni successive della stessa ciocca con l’ultima onda della sezione precedente. In questo modo si avrà un effetto molto ordinato. A questo punto si può lasciare l’onda come è, e ottenere uno stile vintage anni ’40, o passarci attraverso le dita, con molta delicatezza, per un effetto più naturale e voluminoso.

Una volta che l’acconciatura è pronta, è buona norma usare dell’olio per nutrire le lunghezze e rendere i capelli più lucenti. Molti consigliano di usare anche dei prodotti fissanti per aggiungere volume e assicurarsi che lo stile resti in piega il più a lungo possibile. In media, le onde realizzate durano 4 – 6 ore, e tendono ad ammorbidirsi fino a sparire del tutto entro 24 ore.

Dieci Consigli

Qualsiasi migliore piastra per onde è corredata da un manuale che spiega come usarla in sicurezza. Noi che alla sicurezza ci teniamo, però preferiamo darti alcune dritte su come usare la piastra nel modo più sicuro. Ecco dieci consigli su come restare bella senza rischi per la tua salute o sicurezza:

    1. per evitare di indebolire o addirittura spezzare i capelli, non fare un uso eccessivo della piastra
    2. non indossare guanti in lattice o in gomma mentre usi la piastra. Sappiamo che accidentalmente toccare la piastra con le dita è possibile. Una leggera scottatura è meglio di un guanto in lattice che resta incastrato nella piastra. O almeno, noi la pensiamo così
    3. assicurati di usare la piastra in uno spazio sufficientemente ampio, soprattutto se stai lavorando su capelli molto lunghi. Potrebbe sembrare ovvio ma non lo è: a causa del suo design diverso, la piastra ad onde richiede di compiere movimenti più ampi durante l’arricciatura
    4. leggi sempre le istruzioni per l’uso. Considera che le istruzioni sono allegate alla migliore piastra per onde, e che quando apri la confezione si presume che tu le abbia già lette. In questo modo se qualcosa va storto, la piastra si rompe, ecc. il produttore non è responsabile per i danni che tu hai subito. Quindi, perché non leggere le istruzioni sul serio? In ogni caso troverai consigli utili su come fare durare anche la migliore piastra per onde più a lungo
    5. se usi la piastra in bagno, stacca sempre la spina dopo l’uso. Anche la migliore piastra è pur sempre un accessorio elettrico, ed il rischio di shock elettrico è sempre presente
    6. non usare mai la piastra con le mani o i piedi umidi. Asciuga sempre le mani per bene prima di usare questo accessorio
    7. quando hai terminato di usare la piastra e devi riporla, non tirare mai il cavo di alimentazione: rischi di danneggiare il cavo, o di tirar via la presa elettrica dal muro
    8. non pulire mai la piastra, se è ancora collegata alla corrente elettrica
    9. ricorda che le lacche e tutti gli spray per capelli, come anche i profumi, sono infiammabili. Quindi se stai usando la piastra e ti ritrovi a dover applicare uno spray fissante, lucidante, modellante o altro, spruzzalo ben lontano dalla piastra. Le particelle dello spray, se messe a contatto con l’unità arricciante della piastra, potrebbero prendere fuoco
    10. dopo l’uso la piastra andrebbe sempre riposta in un cassetto o in un armadio. Questo è importante soprattutto se in casa hai bambini o animali. La piastra non è un giocattolo, ed il tuo bambino o animale potrebbero farsi male

Quanto Dura la Piastra ad Onde?

La durata della piastra ad onde dipende da almeno tre fattori:

  • la qualità della piastra onde
  • la frequenza di utilizzo
  • la manutenzione

In linea di massima una piastra ad onde di prezzo più elevato avrà una durata maggiore di una piastra ad onde molto economica, o anche realizzata con materiali scadenti. Per questo motivo, orientarsi verso una delle migliori marche è sempre una scelta vincente. Non ci stancheremo mai di dirti che se acquisti una piastra che costa ad esempio solo 20 euro, questa durerà ben poco. Dopo uno o due mesi ti ritroverai a dover spendere altri 20 euro per comprare un’altra piastra scadente. Il risultato? 40 Euro spesi per un prodotto che è durato al massimo tre mesi.

Se invece acquisti un prodotto di alta qualità, il caso è diverso. E’ vero che spendi di più, ma non dovrai perdere tempo a scegliere ed acquistare una seconda piastra!

Sappiamo bene che la durata di ogni accessorio è data da quanto spesso tu lo usi. Ma considera che la piastra ad onde non viene usata ogni giorno. Quindi in media dura molto più a lungo di una piastra lisciante.

Ed infine parliamo di manutenzione. Una piastra ad onde che:

  • è di buona qualità
  • viene pulita regolarmente e per bene dopo ogni utilizzo,
  • viene riposta nella sua custodia, in un cassetto o armadio che si voglia
  • è tenuta sempre priva di polvere, capelli, residui di gel o anche di tintura

dura più a lungo. Quanto? Almeno due o tre anni. Non scherziamo. Noi in casa abbiamo piastre che continuiamo ad usare, e funzionano ancora bene come durante la prima arricciatura. Si tratta chiaramente di prodotti che non abbiamo acquistato in mercatini, o anche da quei negozietti che vendono di tutto e di più.

La Piastra ad Onde Mi Serve Veramente?

Se ti sei mai ritrovata ad ammirare lo styling perfetto di Belén Rodriguez, ed hai desiderato avere capelli simili ai suoi, la piastra per capelli onde allora ti serve. La sua acconciatura è stata realizzata proprio con questo accessorio!

Ma poi, scusa, cosa significa domandarsi se “la piastra ad onde mi serve veramente?”. Certo, se madre natura ti ha regalato capelli lisci puoi magari continuare a voler tenere i capelli lisci. Ma il desiderio di voler cambiare stile di capelli è un desiderio sano e normale! Se anche le donne nell’antico Egitto si arricciavano i capelli, non capiamo proprio perché non debba farlo anche tu.

Magari non hai in programma di usare la piastra capelli onde ogni giorno, e quindi ti stai domandando se ti serve veramente. Del resto, mica usi la piastra lisciante ogni giorno? La necessità della piastra ad onde non deriva da quanto spesso la usi, o dal voler avere uno styling sempre nuovo e diverso.

Secondo noi, la piastra ad onde ti serve se:

  1. ti piace, ed hai il desiderio di comprarla
  2. vuoi arricciarti i capelli ogni settimana, ogni mese, o anche ogni tanto
  3. ti va anche solo di provarla. Se poi scegli di non continuare ad usarla puoi sempre regalarla ad un’amica, o anche rivenderla
  4. hai in mente di fare un regalo
  5. hai deciso di comprarla e basta

Quanto costa una piastra arricciacapelli a tre rami?

Ci sono piastre triferro adatte ad ogni esigenza e disponibilità. Le piastre onde più economiche sono in commercio a partire da 12 euro. Le più costose, arrivano a costare fino a 70 euro. In media, per una piastra per onde di buona qualità, rivestita di buoni materiali e dotata di tutte le funzionalità base, si spende tra i 25 e i 50 euro.

La Garanzia della Piastra ad Onde

Un fattore importante per capire se la piastra ad onde che hai adocchiato e scelto può veramente durare nel tempo è il discorso garanzia. Di cosa si tratta? Esistono due tipi di garanzie:

  • la garanzia di qualità
  • la garanzia del prodotto

Parliamo della garanzia di qualità. La garanzia di qualità non è contenuta in nessun documento. Si tratta della fiducia che ti danno i grandi marchi, che grazie alla qualità dei materiali impiegati per realizzare la piastra, al prezzo, al rivestimento del ferro fanno si che la piastra duri veramente a lungo.

Ovviamente chi conosce bene la qualità dei materiali impiegati per produrre la piastra, ti venderà la piastra corredata da una garanzia. Questo significa che in caso di difetti di fabbricazione del prodotto, la tua piastra ad onde verrà sostituita gratis fino a 12 mesi dall’acquisto.

Questo tipo di garanzia è fornita in forma cartacea, se acquisti la piastra prezzo un negozio fisico, o in forma digitale se acquisti la piastra ad onde su internet. Digitale o cartaceo, non importa il formato della garanzia. L’importante è che la piastra che vuoi acquistare sia garantita dalla casa produttrice.

Con questo post, speriamo di averti fornito consigli veramente utili a scegliere la piastra ad onde migliore per te, ed a capire come usarla in tutta sicurezza per continuare a godere di un accessorio sempre funzionale.