Spazzola piastra

La spazzola piastra, anche conosciuta come spazzola lisciante, spazzola termica o spazzola elettrica per capelli, è uno strumento per lo styling che permette di rendere la chioma liscia e lucente, ed eliminare l’effetto crespo, semplicemente pettinandosi i capelli.

PRODOTTO Materiale elemento riscaldante Temperatura massima VALUTAZIONE VEDERE IL PRODOTTO
Ceramica 230 VEDI PREZZI
Ceramica 200 VEDI PREZZI
Ceramica 230 VEDI PREZZI
Metallo-Ceramica 230 VEDI PREZZI
Ceramica 230 VEDI PREZZI
Ceramica 230 VEDI PREZZI
Ceramica 230 VEDI PREZZI
Ceramica 230 VEDI PREZZI
Ceramica 230 VEDI PREZZI
Ceramica 200 VEDI PREZZI

Ideale per chi ha i capelli lunghi mossi, parzialmente ricci, o semplicemente ribelli, la spazzola piastra è una grande alleata per sopravvivere in stile alle giornate umide, agli appuntamenti non programmati, ai venerdì in cui non si trova un parrucchiere libero, perché è tutto prenotato dal 1992.

Vediamo un po’ come funziona questo accessorio e che differenze ci sono con una normale piastra lisciante per capelli.

Cos’è la spazzola piastra e che differenza c’è con una piastra lisciante?

Una spazzola piastra lisciante non è altro che una spazzola elettrica per capelli, di forma tonda o piatta, la cui parte centrale, su cui poggiano le setole, è riscaldata e può raggiungere temperature molto elevate. Questo strumento permette anche a chi non è esperto e ha poca dimestichezza con le piastre per capelli, di rendere la capigliatura liscia, riducendo notevolmente i rischi di bruciature.

A differenza della piastra lisciante, una spazzola piastra è ricoperta di setole termoresistenti, e dà la possibilità di lisciare la chioma senza dover usare due strumenti (piastra e pettine, o piastra e spazzola) e senza rischiare che le setole possano bruciare o sciogliersi, emettendo fumi nocivi e lasciando residui sui capelli.

Una spazzola elettrica per capelli può avere un phon integrato, e permettere di unire la fase di asciugatura a quella di styling. C’è anche il tipo di spazzola piastra che non include un asciugacapelli, e si usa dopo l’asciugatura come una normale piastra lisciante per distendere e lucidare i capelli.

Alcune donne trovano che una spazzola piastra sia più veloce da usare della piastra lisciante tradizionale, altre la preferiscono perché, regolando correttamente la temperatura, può risultare più delicata della piastra in ceramica sulla fibra del capello, oltre a permettere di non rovinarlo, se usata spesso.

Quali tipi di spazzola elettrica per capelli ci sono e come scegliere?

Le spazzole piastra possono essere piatte o tonde. La forma migliore dipende dalla propria dimestichezza con questi accessori. Quelle piatte sono più veloci e semplici da utilizzare, mentre quelle tonde permettono di raggiungere risultati più duraturi, ma richiedono una discreta manualità.

spazzola piastraUn’altra distinzione va fatta tra spazzole a corrente e a batteria. Le spazzole liscianti a batteria sono perfette per chi vuole avere la possibilità di portarle sempre in borsetta, ma tendono ad essere più costose e a raggiungere temperature meno elevate di quelle che possono essere usate solo se direttamente in corrente.

I principali materiali usati sono l’alluminio, la ceramica, il titanio. Una spazzola piastra in ceramica o titanio offre il vantaggio di scivolare meglio sui capelli e ricoprirli di ioni negativi, evitando che i capelli si sollevino a causa dell’elettricità statica.

Infine molte spazzole liscianti permettono di regolare la temperatura e visualizzarla su un display. Questa funzionalità è essenziale se si vuole usare temperature elevate solo sporadicamente, per non rischiare di danneggiare i capelli.

Quanto costa una spazzola piastra?

Sul mercato sono disponibili spazzole liscianti per ogni disponibilità. Le spazzole piastra più economiche si aggirano intorno ai 10 euro, le più costose intorno ai 160. Il prezzo medio in ogni caso è di 35 euro per un prodotto casalingo, e di 70 per uno professionale.