La lacca fa male ai capelli?

La lacca per capelli è uno dei prodotti più utilizzati di sempre e viene preferito, spesso, anche alla comune schiuma, poiché fissa la forma dei capelli. Generalmente è chi ha i capelli mossi o ricci a preferire la lacca per capelli, proprio per le sue proprietà fissanti. Anche utilizzando la migliore piastra, la lacca spesso è un elemento indispensabile, soprattutto per i capelli più capricciosi, come i ricci o i mossi.

Ma la lacca danneggia i nostri capelli? La maggior parte degli elementi più comuni contengono normalmente alcool e polimeri, che sono simili a quelli che si trovano in altri elementi come vernice e colla, anche se nella lacca per capelli sono in realtà chimicamente modificati per essere flessibili e per garantire un’asciugatura rapida. In generale, la lacca non causa danni se utilizzata in maniera responsabile. Tuttavia, alcuni tipi di lacca possono danneggiare i capelli. Il consiglio indispensabile è: prima dell’acquisto leggere l’elenco degli ingredienti.

Come agisce su capelli e cuoio capelluto

Innanzitutto, vediamo come agisce la lacca sul nostro capello. Dopo la spruzzatura, il solvente evapora e lascia uno strato rigido di polimeri sul capello per aiutarlo a restare fermo e sempre nella stessa posizione. Il propellente è di solito un gas liquefatto sotto pressione che forza la lacca a fuoriuscire da una bomboletta, producendo una vaporizzazione.

Sappiamo bene che esistono diversi tipi di alcol, impiegati in diversi campi. Gli spray per capelli contenenti etanolo possono essere molto dannosi per i vostri capelli, poiché li seccano molto. L’alcol è un ingrediente che può anche irritare molto il cuoio capelluto. Altri tipi di alcol, come l’alcol stearilico, cetearilico e cetilstearilico si trovano spesso negli shampoo che usiamo ed aiutano ad idratare i capelli.

Un accumulo di lacca può diventare un grande problema, perché l’uso ripetuto di questo spray, anche se intervallato dal lavaggio dei capelli può causare la comparsa di alcuni strati di particelle simili a forfora, che si sfaldano, dando anche una certa sensazione di sporco. Anche se non si tratta proprio di forfora, queste piccole particelle bianche possono cadere dal cuoio capelluto sulle spalle, conferendovi un aspetto un po’ malsano e fastidioso, proprio di chi ha la forfora. Se scoprite che la lacca per capelli che utilizzate da vita a questo fastidioso fenomeno, vi consigliamo di lavare i capelli più spesso o cambiare le marche di lacca che utilizzate. Vi consigliamo di acquistarne una con un balsamo all’interno.

Un uso eccessivo di lacca può far si che i capelli inizino a presentarsi spenti, non lucidi ed opachi. Una lacca per capelli che contiene vitamina E o pantenolo, silicone, sodio PCA, aiuterà a mantenere l’umidità nei capelli ed anche a farli brillare.

Se si sviluppa un’allergia con prurito al cuoio capelluto, dopo l’utilizzo di una certa lacca per capelli, smettete immediatamente di usarla. Leggete gli ingredienti per vedere se è possibile capire quale sia l’elemento che da vita ai sintomi specifici. Inoltre, è molto importante mantenere sani i capelli e il modo migliore per farlo è lavarli ed utilizzare un balsamo nutriente.

Ne è passato di tempo dal primo debutto della lacca per capelli nella società, esattamente nel secondo dopoguerra quando l’industria cosmetica ha adottato l’uso della tecnologia spray presa in prestito dal Dipartimento dell’Agricoltura dove avevano sperimentato l’uso di spray per insetti durante la guerra. Questo trasferimento di tecnologia al business della bellezza ha contribuito a rendere possibile acconciare i capelli in stili che hanno poi segnato l’estetica delle donne e dei capelli femminili. Anche se l’uso della lacca per capelli è diminuito con la popolarità delle acconciature più “naturali”, la lacca per capelli è comunemente usata oggi da uomini e donne.

Se usata come indicato, la lacca dovrebbe avere una tossicità molto bassa. Qualche lacca inevitabilmente arriva sulla pelle. Alcune persone potrebbero avere una reazione allergica al prodotto – di solito un’eruzione cutanea pruriginosa rossa e fastidiosa, ma non pericolosa. Qualsiasi lacca che si depositi sulla pelle deve essere prontamente lavata via.

Esposizioni accidentali a spruzzi di prodotti per capelli sono comuni e includono: spray negli occhi, respirare la vaporizzazione e inghiottire lacca per capelli. Piccole quantità di lacca negli occhi potrebbero produrre lievi arrossamenti e dolori che dovrebbero migliorare dopo un accurato risciacquo. Potrebbe anche capitare che la lacca colpisca per sbaglio gli occhi, in questo caso la forza dello spray potrebbe causare lesioni, che devono essere controllate immediatamente da un medico di emergenza o da un oculista.

Consigli per un utilizzo non dannoso

La lacca per capelli deve essere sempre utilizzata in un’area ben ventilata. L’inalazione breve di una piccola quantità di lacca potrebbe causare tosse, soffocamento o difficoltà a respirare. Questi effetti dovrebbero migliorare rapidamente con la respirazione dell’aria fresca.

Come tutti i prodotti, è bene non abusarne e non utilizzarla quotidianamente, ma soprattutto vi consigliamo di leggere attentamente gli ingredienti e sceglierne una che contenga balsamo e la minore quantità possibile di alcol. Se applicata quotidianamente rovinerà i vostri capelli disidratandoli, seccandoli, sfibrandoli e rendendoli opachi e poco luminosi. Attenzione anche alla quantità di lacca che utilizzate sui vostri capelli, potreste rischiare un tremendo effetto lucido a causa della sua natura un po’ appiccicosa; anche per questo è bene considerare attentamente la quantità di lacca da utilizzare ed il tipo di ingredienti che la compongono. Ciò che vi consigliamo di evitare accuratamente è la vaporizzazione direttamente sui vostri capelli prima di utilizzare la piastra, dato che l’alcol, che già ha effetti dannosi, con il calore diventa ancora più pericoloso. Perciò vi consigliamo di non applicare mai la lacca prima di utilizzare la piastra o il phon, poiché rischiereste di bruciare i vostri capelli.

In quanto alla tossicità, se utilizzata come indicato, la lacca per capelli è minimamente tossica. Il contatto involontario con gli occhi, l’inalazione o l’ingestione accidentale di piccole quantità di lacca per capelli può produrre effetti irritanti minori. L’irritazione dovrebbe migliorare risciacquando gli occhi o la bocca e respirando aria fresca. L’ingestione deliberata o l’inalazione della lacca può essere molto pericolosa. Per tutti questi motivi, vi consigliamo di utilizzarla facendo molta attenzione e soprattutto di non utilizzarla quotidianamente sui vostri capelli.